Corradi
Approfondimenti

Zanzariere e chiusure: come proteggere l’outdoor

Zanzariere e chiusure: come proteggere l’outdoor

Anche se quest’anno la bella stagione si fa attendere, le temperature iniziano a farsi più miti e cominciamo a sognare l’estate e le piacevoli serate all’aperto, a godere della brezza leggera del vento dopo una giornata afosa e a progettare le cene in giardino con amici e famiglia. Sono momenti attesi a lungo che vorremmo vivere in totale relax. Eppure, la bella stagione e la natura riservano anche qualche piccola e a volte fastidiosa sorpresa, prima fra tutte la presenza delle zanzare: col calar del sole, infatti, questi insetti non tardano a comparire e spesso repellenti e rimedi naturali come candele e citronella non sono sufficienti per allontanarle. Inoltre questi accorgimenti rischiano di sporcare pavimenti e gradini esterni alla prima folata di vento.

Ecco allora che ci vengono in aiuto le zanzariere per esterno, disponibili in numerose declinazioni e facilmente adattabili a balconi, verande e pergolati. 

Scopriamo quali sono le principali tipologie di zanzariera da giardino e come fare per proteggere nel migliore dei modi il nostro outdoor… e la nostra pelle. 

Zanzariera da giardino: a ogni outdoor la sua soluzione

Esistono moltissime soluzioni differenti quando si tratta di zanzariere da esterno e questo ci permette di poter scegliere quella che maggiormente si adatta alla nostra copertura e allo stile del nostro outdoor.

Generalmente, è possibile distinguere le zanzariere in due macrogruppi: fisse e mobili. Vediamo quali sono i modelli in commercio e le loro differenti caratteristiche. 

Zanzariere fisse 

Questi tipi di zanzariere vengono applicate in maniera stabile a porte, finestre e strutture outdoor, integrate agli infissi o alle guide, mantenendo la possibilità di essere aperte o chiuse. I modelli più comuni di zanzariera fissa sono: 

  • A battente: le zanzariere a battente sono solitamente utilizzate per porte-finestre di frequente passaggio tra la casa e lo spazio esterno; sono altamente personalizzabili e possono essere realizzate a una o più ante. Sono, inoltre, disponibili con diversi tipi di chiusura: aggancio meccanico, chiusura a calamita o molla di richiamo. 

  • Scorrevoli: questi modelli dispongono di un sistema di scorrimento laterale o verticale che permette ai pannelli di sovrapporsi una volta aperti, in modo da costituire il minor ingombro possibile; sono, così, adatte sia a verande di grandi dimensioni, sia a balconi dagli spazi ridotti. 

  • A rullo: utilizzate soprattutto per finestre e porte-finestre, le zanzariere a rullo sono dotate di un cassonetto nella parte superiore dove viene riavvolta la maglia e di due guide che le permettono di scorrere. Infine, un cordoncino collegato alla zanzariera permette di abbassarla manualmente e di fermarla alla base della finestra tramite sistema di incastro. 

Zanzariere mobili 

Le zanzariere da esterno mobili sono le più pratiche e versatili e generalmente vengono scelte quando si ha la necessità di aprirle frequentemente. Le tipologie di zanzariere da giardino mobili sono:

  • A tenda: sono l'ideale sia per proteggere una particolare zona dello spazio esterno, come una spa all’aperto, sia per creare un'atmosfera affascinante, dal sapore un po' rétro. Possono essere applicate facilmente al pergolato con ganci o velcro: una soluzione non permanente piuttosto rapida, che tuttavia richiede una certa precisione per evitare di lasciare margini scoperti. 

  • A baldacchino: la tipologia a baldacchino è una zanzariera per esterno che diventa elemento d'arredo per arricchire lo spazio outdoor e avvolgere, ad esempio, una sedia a dondolo d'epoca. In perfetto stile shabby chic.

Chiusure verticali: la protezione discreta ed elegante

Come abbiamo visto, esistono molti modelli di zanzariera da giardino, per chi vuole trovare una soluzione stagionale. Non c’è dubbio, infatti, che il modo migliore per vivere l'outdoor senza limiti o fastidi sia quello di utilizzare delle chiusure verticali, capaci di proteggere sia dalla luce solare, che dagli insetti o dalle serate troppo fredde, senza rinunciare all'esterno.

Questa soluzione ha molti vantaggi, poiché è durevole nel tempo e non interferisce con lo stile dell'outdoor, ma si integra, valorizzando lo spazio esterno e rendendolo completo e funzionale. Una soluzione efficace, ad esempio, è quella di combinare le due proposte, utilizzando delle vetrate scorrevoli, a cui aggiungere una zanzariera, oppure sostituendo - solo nei mesi estivi - il tessuto degli screen delle chiusure con la zanzariera per ottenere un ambiente ancora più confortevole. 

Nell’ampia gamma di prodotti Corradi, le chiusure non sono semplici dettagli, ma elementi importanti, capaci di offrire diversi gradi di protezione e permeabilità all'aria e alla luce, senza ostacolare lo sguardo, ma riparando efficacemente l’ambiente e i suoi arredi.
Qualche esempio? L’ultima nata in casa Corradi, la chiusura Brio, versatile e ad alto tasso di tecnologia, o Ermetika® Cristal XL, entrambe disponibili nel tessuto trasparente in pvc Cristal. O ancora, Magiko, la speciale chiusura filtrante che consente di proteggere efficacemente il proprio outdoor senza rinunciare alla resa estetica, grazie alle guide laterali dagli ingombri ridotti.

Qualunque sia la vostra esigenza di protezione, date un’occhiata alle numerose soluzioni Corradi, azienda con 40 anni di esperienza e un’unica missione: dare spazio al vostro tempo.
Avete già scelto quale chiusura fa al caso vostro?

Restiamo in contatto

Registrati alla newsletter per ricevere le ultime notizie da Corradi