Corradi
Approfondimenti

Casa dolce casa: tendenze dell’abitare contemporaneo

Casa dolce casa: tendenze dell’abitare contemporaneo

Negli ultimi decenni il concetto di “abitare” ha subito molteplici trasformazioni, di pari passo con i cambiamenti avvenuti all’interno della società e nello stile di vita delle persone. Oggi la casa non rappresenta più solo l’ambiente domestico nel quale potersi rilassare e staccare la spina, ma sta diventando sempre più l’ambiente privilegiato della vita quotidiana a 360°, aprendo le porte ad attività che, in passato, erano prerogativa di altri spazi. La tendenza ormai diffusa dello smart working, sempre meno subordinato a vincoli spaziali e temporali, fa sì che la casa si trasformi anche in uno spazio dove svolgere le proprie attività lavorative; allo stesso modo, sport e cinema possono diventare esperienze indoor, grazie a strumenti e applicazioni che oggi la tecnologia mette a disposizione. Anche organizzare secret concert o cene tra sconosciuti (il cosiddetto social eating) sta diventando una tendenza sempre più diffusa tra le mura domestiche, rendendo la casa un vero e proprio luogo di aggregazione.

Spazio intimo e, allo stesso tempo, il luogo in cui poter rimanere connessi con il mondo esterno in qualsiasi momento: privato e pubblico si fondono in questa moderna concezione di casa che diventa vera e propria espressione dell’identità e dei comportamenti di chi la abita. Un’abitazione mutevole e versatile, quindi, che racchiude in sé le caratteristiche della sfera domestica tradizionale e quelle di uno spazio sempre più funzionale alle numerose esigenze del nostro tempo.

Come si definisce oggi la casa ideale e quali sono, quindi, le maggiori tendenze dell’abitare contemporaneo?

La casa ideale nel 2019? Comoda, ecosostenibile e tecnologica

I risultati dell’Osservatorio della Casa presentati lo scorso luglio a Milano parlano chiaro: quello che gli italiani vogliono maggiormente dalla propria abitazione è che sia confortevole, rispettosa dell’ambiente e dotata di una tecnologia che permetta di poter accedere alle diverse forme di svago nella comodità del proprio salotto.  

Essendo il luogo nel quale svolgiamo la maggior parte delle nostre attività, anche professionali, la casa ideale moderna dovrebbe essere comoda e in grado di rispondere alle nostre necessità durante l’arco di tutta la giornata; ambienti modulari e multifunzionali, quindi, ma anche accoglienti, capaci di farci riscoprire il calore del focolare domestico. Come? Materiali naturali come il legno e la lana, abbinati alle tinte delicate del bianco, del beige e del grigio, sono la chiave per un’atmosfera essenziale e avvolgente, in puro stile scandinavo.

Altro aspetto imprescindibile della casa moderna è l'ecosostenibilità: ben integrata con il paesaggio circostante e adeguatamente attrezzata, l'abitazione contemporanea ha un occhio di riguardo per il risparmio energetico. Anche l'outdoor partecipa a questa tendenza con numerose soluzioni di illuminazione da esterno, a LED o automatica.

Per quanto l’idea di un’abitazione dotata di sistema domotico avanzato che permetta il controllo remoto di impianti domestici, non sia ancora una vera e propria realtà per tutti, la casa ideale moderna dovrebbe essere dotata di una tecnologia base che permetta di migliorare e incrementare le attività che svolgiamo nelle nostre case: dagli elettrodomestici in grado di ridurre gli sprechi energetici alle applicazioni che ci permettono di accedere al vasto mondo dell’intrattenimento multimediale.

La cucina rimane uno dei punti fondamentali della casa ideale delle persone: luogo conviviale per eccellenza, oggi si fonde con la zona living in modo da favorire la comunicazione tra gli ambienti; infine, in linea con questo desiderio di apertura degli spazi, anche l’outdoor diventa un elemento irrinunciabile dell’abitazione moderna, da arredare come un perfetto salotto a cielo aperto.

L’outdoor: un salotto en plein air

La parola d’ordine della casa ideale moderna è “spazio”, inteso come comunicazione tra gli ambienti e realizzato con open space o tramite l’utilizzo di elementi di divisione estremamente leggeri. In questa ricerca dello spazio e di locali di ampio respiro, l’outdoor diventa elemento fondamentale della casa, ambiente da vivere e arredare come se fosse un salotto indoor. Riparato da adeguate coperture per esterni nei mesi più caldi, lo spazio esterno della casa si fa ponte tra l’ambiente domestico privato e il resto del mondo. L’arredamento ideale per questa stanza all’aria aperta è quello maggiormente in sintonia con il paesaggio circostante e in linea con le nostre esigenze di utilizzo: i modi in cui poter sfruttare l’outdoor sono molteplici, dalla cucina open-air allo sport all’aria aperta, l’importante è saper organizzare gli spazi in maniera funzionale, magari optando per sistemi modulari che permettano di trasformare la nostra abitazione a seconda delle attività che dobbiamo - o vogliamo - svolgere.  

La sfera intima e quella sociale si fondono nella casa contemporanea che diventa una sorta di ibrido tra spazio pubblico e privato; l’outdoor rappresenta proprio questo: uno slancio verso l’esterno pur rimanendo ambiente intimo.
Per realizzare questo connubio perfetto possiamo fare affidamento su materiali,  complementi d’arredo e anche chiusure, come The Glasses di Corradi, vetrate tuttovetro che permettono di godere appieno della natura circostante.

Le tendenze dell’abitare di oggi ispireranno anche il settore dell’architettura e dell’arredamento in questo nuovo anno; voi a cosa non potreste rinunciare nella vostra casa ideale?

Restiamo in contatto

Registrati alla newsletter per ricevere le ultime notizie da Corradi