Corradi
Approfondimenti

Come progettare un terrazzo in città: 4 cose da sapere

Come progettare un terrazzo in città: 4 cose da sapere

Spesso vivere in città limita gli spazi a disposizione dell’ambiente domestico, sia indoor sia outdoor. Per questo avere a disposizione un terrazzo equivale a possedere un vero e proprio tesoro: una piccola oasi di quiete e di benessere, dove prendersi una pausa dai ritmi di vita frenetici e ricaricarsi di nuova energia. Perché questo ambiente sia davvero confortevole, è fondamentale progettare il terrazzo pianificando e predisponendo ogni dettaglio – dalla scelta dei materiali alle piante, dalla pavimentazione fino all’illuminazione – per sfruttare al meglio le potenzialità del proprio outdoor. Per realizzare terrazzi di design ci sono alcuni importanti accorgimenti da tenere bene a mente: curiosi di scoprire quali sono?

Progettare un terrazzo di design: 4 consigli per creare un’oasi green

Le tendenze dell’architettura verde e sostenibile promuovono l’idea di riconnettersi alla natura creando dei “rifugi” green: una delle soluzioni su cui si sta puntando nei contesti urbani è proprio il terrazzo, uno spazio esterno in cui l’equilibrio armonico tra ambiente ed essere umano, tra semplicità ed eleganza, si può manifestare in maniera innovativa e contemporanea. Vediamo insieme qualche suggerimento per allestire al meglio il proprio outdoor cittadino.

1. La  copertura perfetta per il massimo comfort

Il primo passo da fare nella progettazione del proprio terrazzo è senz’altro lo studio dell’orientamento della casa, da cui dipende la successiva suddivisione degli spazi in base all’uso. Infatti, se esposto a sud/sud-ovest riceverà una maggiore esposizione solare e può quindi essere sfruttato per allestire un salottino all’aperto con divanetti, morbidi cuscini e tavolini bassi. Tuttavia, è fondamentale pensare a una copertura per proteggere il terrazzo ad esempio con Pergotenda® Maestro: grazie alla struttura in alluminio e al suo design che unisce alla praticità la massima eleganza e personalizzazione, potrete sfruttare il vostro spazio senza limiti, a qualunque ora del giorno e della sera. Al contrario, se il terrazzo è esposto a nord/nord-est, sarà in ombra per gran parte della giornata: in questo caso, è meglio progettare una veranda per balconi, creando così un ambiente più caldo e accogliente, da proteggere durante i mesi invernali con specifiche chiusure laterali in vetro, che permettono di lasciare lo sguardo sempre libero.

2. La giusta pavimentazione per ogni stile

Un altro aspetto importante da considerare è la pavimentazione e per farlo bisogna pensare sì all’estetica, ma anche alla funzionalità. In generale, scegliete dei materiali resistenti agli agenti atmosferici e antiscivolo – come la pietra, il grès porcellanato o il legno trattato – per ottenere un ambiente sicuro e confortevole, a seconda dello stile che preferite, da quello più moderno e minimale a quello più intimo e avvolgente.

3. Una giungla urbana per rigenerarsi: il terrazzo fiorito

Ricerca della semplicità, dell’armonia e, ovviamente, la necessità di rendere la  natura la protagonista indiscussa: questi sono alcuni degli imperativi delle nuove tendenze del Garden Design per creare una vera e propria “giungla” urbana, anche in spazi ridotti. Nella progettazione del vostro terrazzo fiorito non potrà mancare uno studio accurato delle piante e della loro disposizione: ne bastano poche, ben scelte e ben curate, per sentirsi in una piccola oasi privata. 

Innanzitutto bisogna valutare quanto è soleggiato il terrazzo, le temperature che raggiunge e l’inquinamento della zona circostante, condizioni che possono incidere sulla sopravvivenza delle piante. In generale, preferite quelle perenni per godere tutto l’anno del verde – come le camelie, il bambù, l’erica, l'acero giapponese e le erbe aromatiche – oppure le piante rampicanti: il fogliame lussureggiante e le fioriture rigogliose garantiranno un grande impatto scenico. 

Giocate con gli spazi e suddividete il terrazzo in più zone: da un lato, potreste realizzare un piccolo angolo salotto, con tanto di barbecue per i momenti di convivialità con amici e parenti, dall’altro un piccolo orto, oppure un giardino Feng Shui in versione ridotta per praticare lo yoga durante la bella stagione. Infine, ricordate che è necessario avere un punto d'acqua, da utilizzare per l'irrigazione delle piante durante i mesi più caldi.

4. Un’illuminazione ad hoc per terrazzi di design

Cosa c’è di più piacevole di trascorrere una tiepida serata sul proprio terrazzo fiorito? Per godere del vostro outdoor urbano anche durante le ore serali e notturne, un elemento che non può mancare è un impianto d’illuminazione da esterno. Ma attenzione, perché un terrazzo non va mai illuminato a giorno, interrompendo così l’oscurità e infastidendo il vicinato: scegliete sempre fonti luminose a bassa intensità, non troppo invasive, che diffondano la luce in maniera intima. 

Un’opzione esteticamente molto efficace è l’illuminazione a LED integrata nella struttura con cui è possibile creare giochi luminosi molto chic. Se invece volete stupire gli ospiti con un’atmosfera dal fascino orientale, delle lanterne traforate disposte qua e là faranno al caso vostro. 

Abbiamo approfondito quattro aspetti utili per  allestire un terrazzo moderno e di design, ma le possibilità per valorizzarlo sono potenzialmente infinite. Siete alla ricerca di altri consigli? Un referente Corradi saprà aiutarvi a scegliere la struttura che più può valorizzare il vostro spazio esterno e rispecchiare i vostri gusti ed esigenze, per godere al meglio del vostro outdoor.

Restiamo in contatto

Registrati alla newsletter per ricevere le ultime notizie da Corradi