Corradi
Approfondimenti

Cottagecore: vivere la natura, appena fuori da casa.

Cottagecore: vivere la natura, appena fuori da casa.
Negli ultimi due anni il fascino di una vita semplice e più a contatto con la natura si è fatto strada in molti campi della nostra vita, a partire da moda, cibo, design e architettura. Prendersi cura del proprio giardino o balcone, curare i fiori, allevare piccoli animali, organizzare picnic o matinée proprio fuori dall’uscio di casa, non è solo una conseguenza alla costrizione tra le mura domestiche, ma una vera e propria tendenza che da qualche tempo si sta diffondendo anche sui social e ha un nome specifico: il Cottagecore.
Ispirata ai cottage inglesi, tipiche case di campagna con il tetto in paglia e le pareti in pietra, questa tendenza accoglie all’interno del suo bagaglio simbolico prati fioriti, campi di lavanda, maglioni tricot, fattorie e torte fatte in casa. Un nido caldo e accogliente dove trovare rifugio dall’incertezza che ha caratterizzato i mesi appena trascorsi.
Un luogo piacevole e a contatto con la natura da vivere ogni giorno in totale relax e comfort.


FC1_1612-(1).jpg



La ricerca della semplicità

Le origini di questa tendenza sono da ricercarsi nella rete, infatti già dal 2018 Tumblr (piattaforma di microblogging e socialnetworking dove postare contenuti multimediali.) si è popolata di immagini rurali e luoghi immersi nella natura, dove le persone potevano assaporare il comfort en plein aire, sfuggendo alla confusione e alla frenesia della vita metropolitana.
Ma è nel 2020, durante la pandemia, che questa moda ha trovato la sua massima espressione, perché la necessità rimanere chiusi in casa, ci ha portati a sfruttare ogni centimetro di libertà e aria che potessimo inventare nelle nostre case e a condividerlo con il popolo social.  


_DSC6212.jpg



Un mondo fuori

La correlazione tra spazi Outdoor domestici e Cottagecore si basa proprio sul ritorno a una vita semplice, dove il contatto con la natura risponde al nostro bisogno di evasione.  Così uno spazio seppur piccolo appena fuori casa può diventare un angolo personalizzato, dove coltivare i propri hobby riparati e confortati da piccoli dettagli e accessori slow style, che ci fanno apprezzare le piccole gioie della vita.
Quindi ben vengano arredi da interno in stile tradizionale, ambienti rustici che si affacciano su panorami campestri e lenzuola candide stese al sole. Preferite tessuti e materiali naturali in colori neutri e luminosi, biancheria dalle nuances della terra, tappeti in lana di pecora, stampe floreali.
 

Non chiamatelo Shabby Chic

Ben lontano dalla moda costruita del tutto sbiancato e abbinato alla perfezione, con pizzi merletti e mobili decapati, il cottagecore si distingue per la sua adattabilità alla natura.
Per ricreare quelle atmosfere schiette e originali, tipiche delle case dei nonni, basta abbinare mobili semplici e complementi scovati casualmente nei mercati dell’antiquariato, e infine aggiungere un twist con con pezzi di arredamento contemporaneo. L’obiettivo? Un ambiente rilassato e grazioso dove colori, sensazioni, materiali ci aiutano a mimetizzarci con l’esterno e a immergerci nella piacevole sensazione dell’autunno che avanza.
Sulla scia del less is more, una veranda può essere il luogo ideale per abbracciare questa nuova filosofia di vita, dove non importa il contesto abitativo, ma prevale l’importanza dell’esterno immediatamente prossimo.
Una Pergotenda® o una Bioclimatica saranno la vostra elegante copertura tutta da personalizzare, attrezzate e accessoriate per fornire ogni comfort e trasformare il dehors in un luogo multifunzionale, un vero e proprio nido per godersi i momenti di relax.


 
Pergola-bioclimatica-Eteria-(2).jpg

Con il recupero di pochi arredi in stile cottage, elementi naturali come piante, tessuti grezzi e alcuni accorgimenti che ci accompagneranno nelle nostre serate cozy, creeremo l’ambiente perfetto per ritrovare la nostra anima country.
 

Restiamo in contatto

Registrati alla newsletter per ricevere le ultime notizie da Corradi